Ricerca

SATURNO

Bando: (POR FESR 2014-20 - Asse I. Obiettivo specifico I.1b.2. Azione I.1b.2.2. "Piattaforma tecnologica Bioeconomia")

 

RAMS&E è Partner del Progetto Saturno, finanziato dalla Regione Piemonte per la ricerca e lo sviluppo tecnologico.

La bioraffineria del progetto SATURNO ha diversi obiettivi: da un lato, la conversione dei rifiuti organici urbani in materie prime di utilizzo per diversi settori (chimica industriale e dei rifiuti, carburanti ed automotive, agricoltura, biochimica e biotecnologie industriali e cementifici) e dall’altro il recupero e la conversione della CO2 attraverso lo sviluppo, l’applicazione e la validazione di metodologie innovative. La bioraffineria SATURNO rappresenta un esempio pratico di economia circolare a livello urbano grazie alla creazione di nuovi processi e nuovi prodotti, con particolare attenzione al recupero e riuso della CO2.

 RAMS&E, oltre a guidare il Work Package 6, supporta l’intera filiera mettendo in campo la propria esperienza in ambito Reliability, Availability & Safety.

POMACE

Bando: P.O.R. FESR 2014/2020 – Asse I – Azione I.1b.1.2 – Poli di Innovazione linea A

 

RAMS&E è Partner e WP Leader del Progetto POMACE (PrOduzione di aliMenti funzionali Additivati con Composti Estratti da sottoprodotti della lavorazione del pomodoro), 

Il pomodoro è la seconda coltivazione al mondo dopo la patata e l’industria di lavorazione del pomodoro è quindi una delle più importanti nel settore alimentare. I semi e le bucce generate come sottoprodotto dalla lavorazione del pomodoro contengono importanti contenuti di vitamine C ed E, minerali come potassio fosforo e magnesio, fibre, acidi grassi, carotenoidi ed in particolare il licopene ed importanti composti fenolici come acido caffeico acido ferulico, kaempferolo e quercetina. Questi composti presentano una riconosciuta attività nutraceutica, anche  supportata dal fatto che il consumo di pomodori e derivati della lavorazione è stato associato alla prevenzione di tumori, disturbi cardiovascolari ed Alzheimer. Il progetto POMACE prevede di migliorare le specie coltivate grazie all’utilizzo di prodotti specifici in fase di concia del seme che permettano di incrementare il quantitativo di antiossidanti di interesse all’interno della pianta, di estrarre le sostanze di interesse nutraceutico dagli scarti di lavorazione con processi innovativi e senza l’utilizzo di solventi e di sviluppare con le sostanze estratte e purificate degli alimenti funzionali prototipali.

Ricerca

RAMS&E è innovazione e trasferimento tecnologico grazie a laurea e contatto con l'Incubatore delle Imprese Innovative delPolitecnico di Torino e presenza presso l'Environment Park di Torino. Stretto contatto con il Politecnico di Torino, in cui i Direttori Tecnici di RAMS&E svolgono attività di Didattica e Ricerca e per cui si segnala la collaborazione con il RAMS Group, consolidato rapporto con il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea di Ispra (VA), il CNR, l'Università di Pisa, l'Università di Bologna, il CESI (Centro Elettrotecnico Sperimentale Italiano) e contatti con altre sedi universitarie e centri di ricerca industriali. 

BIOSOFC - 2015

Analisi di sicurezza della installazione di sistema CHP basato su stack SOFC (solid oxide fuel cells) alimentato a biogas prodotto da impianto di trattamento acque.

Principali enti coinvolti:

Politecnico di Torino Dipartimento di Energia

Enviroment Park SpA

Life Cycle Engineering Srl

Hysytech Srl

Centrali di compressione - 2014

Analisi RAMS di Centrali di Compressione di Gas Naturale appartenenti alla rete Europea di trasporto, nel contesto della valutazione del rischio connesso alle infrastrutture critiche.

Principali enti coinvolti:

Joint Research Centre di Ispra

TRACTEBEL ENGINEERING S.p.A.

MRisk - 2011

Finanziamento di un assegno di ricerca sul tema modellazione multi rischio su scala regionale.

Principali enti coinvolti:

Politecnico di Torino

MRisk - 2006/2008

Finanziamento di un dottorato di ricerca (triennale) sul tema modellazione multi rischio su scala regionale.

Principali enti coinvolti:

Politecnico di Torino

Progetto Idrogeno - 2006

Analisi di rischio per sistema sperimentale di produzione ed erogazione Idrogeno.

Principali enti coinvolti:

Environment Park

Vulnerabilità Territoriale - 2005/2006

Metodologia per la caratterizzazione delle vulnerabilità territoriali.

Principali enti coinvolti:

Reggiani

Joint Research Centre di Ispra

Politecnico di Torino

Regione Piemonte

H2S separation processes - 2004/2006

Analisi comparativa di rischio, impatto ambientale e costi per processi di separazione del H2S.

Principali enti coinvolti:

Tecnomare

ENI

HeliNet (The First European Network of Stratospheric Platforms) - 2000/2003

Valutazione dell’affidabilità del sottosistema energetico previsto per HeliPlat al fine di evidenziare eventuali criticità e relative modifiche di progetto.

Principali enti coinvolti:

Commissione Europea

Politecnico di Torino

Air Transport Safety Improvement - 2001

Models, Classifications and Data Sources for Air Transport Safety Improvement

Progetto finalizzato allo sviluppo di una metodologia per l’analisi dei livelli di sicurezza nell’ambito di un sistema aeronautico e per la determinazione dell’effetto di cambiamenti sui livelli di sicurezza.

Principali enti coinvolti:

Joint Research Centre di Ispra

Progetto I.T.E.R.E. - 2000/2001

Progetto I.T.E.R.E. (Esperti di tecniche innovative di indagine per la valutazione del rischio ambientale su scala locale)

Progetto finalizzato allo studio di nuove tecniche di analisi del rischio su scala locale e alla formazione di tecnici specializzati da inserire nel contesto industriale siciliano.

Principali enti coinvolti:

Commissione Europea

Consorzio 2i Map Sud (società per la ricerca e la formazione specialistica)

Joint Research Centre di Ispra

Università di Palermo

Università di Padova

Regione Sicilia

ASSURANCE - 2000/2001

ASSURANCE (Assessment of the Uncertainties in Risk Analysis of Chemical Establishments)

Progetto finalizzato alla quantificazione dell’incertezza associata all’analisi del rischio attraverso il confronto dei risultati ottenuti da sette gruppi di lavoro differenti, coinvolti sullo stesso caso studio.

Principali enti coinvolti:

Commissione Europea

Joint Research Centre di Ispra MAHB (Major Hazard Bureau)

STARS Project - 1999

Supporto tecnico per la specificazione di un software innovativo per l'analisi di affidabilità e sicurezza di impianti e sistemi industriali complessi.

Principali enti coinvolti:

Object WayJoint Research Centre

Analisi di criticità - 1999

Studio sullo stato dell’arte delle metodologie RAMS.

Principali enti coinvolti:

Tecnomare

Safety Culture and Taxonomy of Causal Factors in Accident/Incidents - 1997/1998

Progetto finalizzato alla definizione del profilo di una compagnie aerea dal punto di vista delle sicurezza, in termini di atmosfera di compagnia, attitudine dei piloti nei confronti delle sfere gestionali, qualità dell’addestramento e delle operazioni di volo, caratteristiche delle leadership, obbiettivi dei piloti, attitudine verso l’automazione dei cockpit. Sviluppo della tassonomia DESIRE.

Principali enti coinvolti:

Joint Research Centre di Ispra